fare
cultura

icona  SOLIDARIA SOCIETÀ COOPERATIVA SOCIALE ONLUS
corso di formazione

formazione docenti

Iniziative a scuola

incontri con la scuola

Iniziative pubbliche

incontri pubblici

ricerca e approfondimenti

ricerca e approfondimenti

C'è nell'idea stereotipata della produzione culturale qualcosa che l'allontana da gran parte della gente e dai fenomeni sociali da essa determinati. Si tende - invero non sempre disinteressatamente - a racchiudere le opere e le iniziative culturali in una sorta di empireo dove lo sviluppo delle coscienze e delle conoscenze sembra avulso da un'idea ampia e complessa della cultura, troppo spesso manifestata, piuttosto che come pratica di vita, come esibizione di prodotti preconfezionati, spesso caratterizzati in termini elitari. Solidaria aderisce all'idea della cultura, espressa in tutte le sue manifestazioni, come valore tanto imprescindibile dallo sviluppo della personalità umana, da rappresentare uno dei diritti fondamentali da garantire a tutti gli individui, non solo in termini di istruzione e formazione, ma anche di memoria storica e di libertà ed opportunità di espressione artistica. La cultura come strumento formidabile per suscitare capacità critica in grado di orientare le coscienze e le intelligenze per "costruire società" basate su valori di libertà e democrazia, in senso reale prima che formale. Anche lo specifico dell'antimafia - inteso come contrasto di tutte le mafie, in tutte le forme in cui si manifestano - nell'idea che Solidaria condivide, à sicuramente inserito in un costante processo di crescita del senso della responsabilità - individuale e collettiva - che non può indicare alcuna prospettiva di sviluppo se non ancorata ad un sano e solidale processo culturale interdisciplinare. Per questo diventa riferimento essenziale per un'antimafia efficace la costante elaborazione e diffusione della memoria di una storia coraggiosa perché priva di stereotipi e conformismi, nella quale trovino spazio i grandi eventi, come le "piccole" storie di chi non ha avuto e rischia di continuare a non avere voce. Una cultura dell'antimafia sociale che apprezza e persegue la riflessione e l'elaborazione teorica, ma per verificarle e viverle, prevalentemente, fuori dai salotti di intellettuali, in mezzo alle persone, spesso prede di tante forme di mafie perché socialmente escluse e private perfino di diritti fondamentali come il lavoro, la casa, l'istruzione e la cultura. Una cultura declinata non solo in termini di erudizione, ma, soprattutto di sviluppo della coscienza civile di un popolo.

Formazione docenti

Incontri con la scuola

Incontri pubblici

Ricerca e approfondimenti